Lo smaltimento e il trattamento di rifiuti speciali

Smaltire i rifiuti speciali è una pratica che richiede l’utilizzo di tecnologie di recupero moderne e di personale altamente specializzato in questo settore.

Il trattamento di rifiuti speciali
Il sistema relativo al trattamento dei rifiuti speciali si basa sui rapporti diretti tra i produttori di tali rifiuti come le aziende e tra gli impianti di smaltimento che forniscono il servizio.

Quando si parla di rifiuti speciali si intendono gli scarti provenienti dall’esercizio di attività agricole o industriali, di demolizione o costruzione, ed ancora derivanti da lavorazioni artigianali. Nella categoria dei rifiuti speciali rientrano anche quelli derivanti dallo svolgimento di attività sanitarie, i macchinari, i veicoli a motore e il combustibile derivato da rifiuti.

Gli esperti nel trattamento di rifiuti speciali sono in grado di eseguire delle efficaci azioni di recupero accompagnate da specifiche azioni di selezione che permettono di destinare le singole frazioni recuperabili ad impianti che si occupano del recupero della materia.

Con una procedura efficace di inertizzazione è possibile la trasformazione e il trattamento di rifiuti speciali pericolosi per l’ambiente, in sostanze non nocive. Le operazioni di inertizzazione sono sia chimiche che fisiche ed utilizzano reagenti che consentono la separazione della parte tossica da quella non tossica, in alcuni casi invece si ricorre allo smontaggio e al riciclaggio del rifiuto. In altri casi il trattamento dei rifiuti speciali richiede lo smaltimento come nel caso degli acidi.

Molti fornitori offrono la raccolta a domicilio di materiali speciali come filtri dell’olio, batterie, scarti d’inchiostro, pitture, vernici e via dicendo; per chi necessita di tale servizio è sufficiente la preparazione del materiale da smaltire in appositi contenitori che vengono poi ritirate con apposito appuntamento, dagli operai specializzati.

Requisiti per lo smaltimento dei rifiuti speciali
Grazie ad una consulenza con uno specialista nel trattamento di rifiuti speciali è possibile ottenere un’analisi precisa dei rifiuti da smaltire, ricevere l’assistenza per la presentazione del MUD (Modello Unico Dichiarazione Ambientale sui rifiuti), ed informarsi circa la corretta compilazione del registro di scarico e carico dei rifiuti.

Lo smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi richiede l’esecuzione di procedure che siano a norma di legge ed in linea con le direttive sancite dall’Unione Europea.
La Commissione Europea ha infatti stabilito che lo smaltimento e il trattamento dei rifiuti speciali e non, deve seguire i principi di prevenzione, preparazione per il riutilizzo, il riciclo della materia, il recupero di energia, ed infine lo smaltimento.
Per effettuare un corretto smaltimento dei rifiuti speciali è quindi indispensabile rivolgersi a fornitori certificati ed autorizzati a svolgere il servizio relativo al trasporto dei rifiuti e quello di recupero o riutilizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top