Angioletto natalizio da materiali di riciclo

A young boy discovers his presents on the Christmas tree on December 25, 2013 in Dinan, northwestern France. AFP PHOTO / PHILIPPE HUGUEN (Photo credit should read PHILIPPE HUGUEN/AFP/Getty Images)

Il Natale si avvicina e tra circa un mese dovremo cimentarci con la decorazione dell’albero di Natale. Ma se quest’anno volessimo, magari assieme anche ai nostri bambini, creare un albero di Natale davvero originale, che sia diverso da quello di tutti gli altri anni e che abbia quel non so che di speciale che lo renda davvero indimenticabile? Come? Ma è semplice, non utilizzando le classiche decorazioni che si acquistano nei negozi, bensì autoproducendole da noi in casa.

Cosa serve

Ovviamente quello che serve è tutto materiale di riciclo, da vecchi stracci della cucina, a materiali improbabili come i manicotti poliuretano che all’occorrenza possono svelare angolazioni inedite. Così come celle bottiglie in plastica, del cotone per levare il trucco, il tutto accompagnato da strumenti del mestiere come una pistola per colla a caldo, barre di colla a caldo, nastrini, paillette, brillantini. Ma non buttiamo assolutamente vecchi giornali, maccheroni di quelli grandi, quella bambolina rotta di vostra figlia di cui ormai è rimasta solo la testa. Insomma, fate un bel giro per la casa e ispezionate attentamente senza dimenticare quel vecchio centrino della nonna che può trasformarsi, a sorpresa, in una decorazione fantastica!

Come si fa

albero-natalePartiamo proprio dal materiale più strano, la barra o il manicotto in poliuretano che altro non è che la manovella della vostra avvolgibile, per esempio, che avete sostituito di recente e che non avete voluto buttare perché non si sa mai, vi ispirava una nuova vita. Prendete poi una di quelle palline in legno profumate che si utilizzano, normalmente, come profuma biancheria, Con delle forbici ritagliate dai vecchi teli da cucina un paio di ali di grandezza congrua a quella del manicotto, quindi non troppo grandi né troppo piccole. Prendete la pistola per la colla a caldo e le decorazioni, infine quella paglietta di lana d’acciaio riccioluta e dorata.

Mettete le ali di stracci a bagno in una soluzione di acqua,1 parte e di colla di tipo vinavil, 2 parti. Strizzatele bene e fatele seccare, magari con l’asciugacapelli per fare un po’ più alla svelta. Ora con la colla e la pistola a caldo mettete un punto di colla sulla parte più stretta del manicotto e adagiatevi la pallina di legno. Con un pennarello indelebile disegnate gli occhi e la bocca. Ora mettete un punto di colla a caldo sulla nuca dell’angioletto e attaccate la paglietta riccioluta. Decorate con un nastrino, se lo avete dorato farà un figurone. Infine attaccate le ali una volta che saranno asciutte sempre fissandole con un punto di colla a caldo.

Per ultimo, con un nastrino che incollerete sempre con la colla a caldo sulla schiena, fate un gancetto per appendere l’angioletto all’albero.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top